Yo hablo

Il linguaggio visivo: l’importanza delle immagini su Alibaba.com

Quanto contano le foto e la grafica in un B2B che approda su Alibaba.com? L’apparenza non inganna più.

 

Non sempre ciò che vediamo in foto corrisponde alla realtà e questo è il problema più sentito quando si tratta di acquistare online.

Infatti oggi le immagini, le foto, i video, le infografiche, i segni e le illustrazioni sono diventati la base sia per la comunicazione online sia per quella offline.

Immaginate di allestire la vetrina del vostro negozio fisico: quanto è importante ciò che esponete? Quanto è importante l’angolazione che intendete dare al vostro espositore? Quanto diventa importante la percezione che si intende dare al prodotto o ancor più al vostro marchio?

Sui canali online le dinamiche sono le medesime ma, invece di arrivare a fine giornata con la schiena a pezzi, dovrete “solo” preoccuparvi di destinare uno spazio ad un servizio fotografico e, chiaramente, di ingaggiare un bravo fotografo che sia in grado di catturare e valorizzare il vostro prodotto.

 

Le immagini contano

Alibaba conta milioni di prodotti di tutti i generi: alimentari, elettronici, cosmetici, farmaceutici etc. Tante aziende italiane ostentano il Made in Italy, ma quante sono davvero brave a comunicarlo?

La piattaforma coinvolge buyer e seller provenienti da più di 200 Paesi nel mondo e dispone di 16 siti in 16 differenti lingue in aggiunta al sito internazionale in cui la lingua inglese fa da denominatore comune. Qualsiasi sia la lingua che descrive il prodotto, su Alibaba diventa importante anche l’apparenza.

Il marketplace cinese mette a disposizione dei seller due strumenti per aumentare la visibilità dei prodotti e, conseguentemente, i potenziali guadagni dell’azienda: il minisite e la vetrina. Il primo permette di comunicare intuitivamente ai potenziali clienti la forma e la sostanza dell’azienda: è possibile costruire un profilo e combinare contenuti scritti e visivi a proprio piacimento. La qualità delle immagini e del logo da collocare nelle varie parti del layout scelto è fondamentale. Il secondo strumento, detto anche showcase, consente all’azienda di dare maggior risalto ad un numero ristretto di prodotti e di aumentarne esponenzialmente la visibilità; per comprendere quanto siano importanti i prodotti in vetrina e le immagini ad essi associati, basta pensare che il numero di prodotti in showcase può variare in base alla tipologia di Gold Supplier membership: nella proposta di abbonamento base, la showcase può mettere in risalto fino a 5 prodotti, in quella standard fino a 12 e nel pacchetto Premium fino a 28 prodotti. Visto il ranking agevolato che Alibaba assegna a questo canale, le foto e le immagini di qualità diventano il mezzo migliore per parlare una lingua internazionale: sono la base per creare empatia con i potenziali acquirenti.

 

Quante immagini

Oltre ai due strumenti citati, la piattaforma non pone limiti al caricamento di prodotti nel proprio catalogo. Troviamo conferma di ciò in alcuni numeri che rendono subito tangibile l’idea: nella categoria “Agricoltura e cibo” sono presenti circa 5.8mln di prodotti, in “Abbigliamento, tessuti e accessori” 27mln, in “Accessori d’abbigliamento” 9mln, in “Elettronica e apparecchiature varie” 50mln, in “Cosmesi e cura della persona” 34mln, in “Arredo e Design” 74mln, in “Macchinari e parti industriali” 47mln.

E dunque, contata la mole di prodotti su piattaforma, come è possibile differenziarsi? Alibaba rileva e posiziona in alto i prodotti con immagini, foto e video in HD; ogni prodotto in catalogo può essere supportato da massimo 6 foto (e/o immagini e video) di 3Mb ciascuna. Inoltre, la piattaforma consente di applicare il Watermark su ogni immagine caricata in modo che non vi sia un uso improprio da parte di terzi. E ancora, i dettagli del prodotto, il timelapse dell’utilizzo, la fase di produzione, il video pubblicitario etc. sono tutti elementi che Alibaba valorizza a discapito di quelli fotografati e/o ritratti in contesti bui, con sfondo non adeguato e con bassa risoluzione.

 

 

 

 

Archivio blog